Video Marketing
4 min
22 May 2019
Angela D'Aprile

Video Advertising: hai 6 secondi per conquistare il tuo pubblico

Ci sono fattori precisi che possono fare la differenza e convincere le persone ad ascoltarti sin dai primi attimi di visione
Ci hai mai fatto caso? Alcuni annunci brevissimi online e sui social, riescono letteralmente a rapire la tua attenzione sin dal primo istante, mentre altri non riescono a coinvolgerti. Come mai accade questo? Secondo una ricerca sarebbero sei i fattori chiave che possono fare la differenza in questo formato di annunci brevi da sei secondi sempre più popolare.
 
Gli studi effettuati da Teads, The Global Media Platform e Realeyes, hanno dimostrato l'importanza di progettare creatività specificamente per il formato di annunci di sei secondi che abbiano uno storytelling forte, in modo da creare una immediata connessione emotiva con lo spettatore.
 
video advertising 6 secondi


I 6 segreti del Video Advertising da 6 secondi

In sintesi sarebbero questi i fattori in grado di trasformare quei sei secondi in un momento d’oro per il brand quanto per lo spettatore. Vediamoli insieme:
 
  1. gli annunci di sei secondi che raccontano una storia hanno prestazioni significativamente migliori;
  2. il riutilizzo degli annunci TV per il formato da sei secondi può creare confusione, il 27% degli intervistati non ha ricevuto il messaggio contenuto nell'annuncio (rispetto al 19% della media);
  3. la realtà (cioè le riprese dal vero) supera l'animazione del 74%;
  4. gli annunci che utilizzano celebrità hanno un rendimento del -35% rispetto a quelli che utilizzano personaggi che non sono celebrità;
  5. gli annunci con pack shot (cioè immagini del prodotto nella sua confezione) migliorano l'impatto e il desiderio da parte del pubblico;
  6. l'84% degli annunci di sei secondi non utilizza call-to-action (ma qui è da valutare caso per caso e dipende molto dalla finalità dell’annuncio e dall’obiettivo advertising che sia brand awareness o conversione immediata)


Dai numeri alle emozioni

Proprio mentre la pubblicità video mobile aumenta a un ritmo sempre più veloce, con una crescita del 145% nel 2018 pari a 4,2 miliardi di dollari di spesa, non è mai stato più importante per i brand assicurarsi che gli annunci video per mobile generino risultati.
 
Ecco dunque che cresce anche l’importanza rivestita dall’analisi di questi fattore chiave per creare annunci efficaci.
 
Teads ha collaborato con Realeyes per analizzare 166 creatività di sei secondi per capire come coinvolgere meglio i consumatori.
L'iniziativa di ricerca globale ha preso in considerazione le creatività di 75 brand, e ha utilizzato software di codifica facciale per misurare le reazioni emotive degli utenti, assegnando a ogni annuncio un punteggio “emozionale”. 
 
Stando allo studio, gli annunci di sei secondi hanno un View Through Rate (VTR) medio del 55% sui dispositivi mobili, con un punteggio di 3,6 rispetto al 5,1 degli annunci di formato più lungo (30 secondi). 
 
Gli annunci più brevi cioè, pur essendo meno ingaggianti di quelli lunghi sono visti in modo completo dagli utenti nella maggior parte dei casi.
 
video advertising 6 secondi
 

Hai bisogno di un professionista

"Ciò che questa ricerca rivela è che rendere semplicemente un annuncio più breve non garantisce necessariamente le stesse prestazioni se la connessione emotiva viene persa”, ha spiegato Caroline Hugonenc, Global VP Research and Insights.
Brand e aziende hanno bisogno di professionisti che siano in grado di guidarli nell’ottimizzazione del loro video advertising in ottica multiscreen, dalla TV allo smartphone, per mantenere il giusto impatto emotivo e grado di coinvolgimento in relazione alle diverse tecnologie.
 
 
Angela D'Aprile
Classe 1979, la comunicazione prima che una professione è la mia naturale propensione. Costruire relazioni, creare strategie, unire insieme azioni online/social e offline per il raggiungimento di un obiettivo misurabile è il mio lavoro quotidiano. Dopo numerose esperienze professionali, dal 2014 sono la Communication Manager di Traipler.com.
Ultimi articoli
Il futuro del Content Marketing è hands-free grazie a ottimizzazione SEO dei video e Voice Marketing
Leggi l'articolo
Branded Content: 5 cose da sapere per sviluppare la tua Content Strategy
Leggi l'articolo
Social Video Trends: conosci il tuo target e conquistalo video dopo video
Leggi l'articolo