Video Marketing
8 min
03 Oct 2018
Angela D'Aprile

3 consigli per aumentare le vendite grazie al Video Marketing

Divertenti, commoventi, coinvolgenti, emozionanti, ispiratori. I video sono dappertutto oggi e tutti li guardiamo. Ne parlano i giornali di settore come trend irrinunciabile di marketing, ne parlano le persone quando commentano l’ultima serie TV con gli amici, ne parliamo noi perché li realizziamo e crediamo nella loro capacità di performare. Tuttavia qualcuno resta ancora scettico, perché in fondo è vero: pubblicare un video non significa automaticamente vendere di più. Ecco perché è necessario avere una strategia più strutturata e complessiva di Video Marketing e non limitarsi a produrre un video da inserire su Facebook “perché oggi lo fanno tutti”.
Spendere tempo, denaro ed energia nella produzione di un video, senza avere una strategia potrebbe significare vedere tutto quel valore disperso nell’abisso del web, anziché migliorare il tuo business. E neanche quando il video può contare su un certo numero di visualizzazioni questo significa in automatico ottenere maggiori entrate. Se hai già fatto questo errore, dovresti cominciare a chiederti: perché i miei fan non diventano clienti?

 

 

Comunicare il valore con il Video Marketing
 
Innanzitutto devi sapere che per ottenere risultati è necessario progettare strategie di lungo termine, magari producendo delle branded video series, per portare il pubblico per mano alla scoperta del mondo della tua azienda e costruire una relazione duratura, basata su fiducia e dialogo. Proprio come nelle migliori storie d’amore, i tuoi futuri clienti hanno bisogno di incontrarti online (magari attraverso un video particolarmente virale o emozionale) per poi conoscerti nel corso del tempo, attraverso una serie di contenuti che vadano sempre più a fondo dei valori aziendali: il prodotto, il team, la mission, tutto concorre a farti amare (e di conseguenza a far aumentare le vendite). Non si tratta di un processo immediato come quello generato dalle vecchie tele promozioni, ma il risultato è certamente più duraturo e più autentico. Non si convincono le persone a comprare un prodotto, le si accompagna a conoscere e a scegliere il brand. Si tratta di costruire un rapporto di fiducia che condurrà a un acquisto ripetuto nel tempo.

 

Ecco quindi tre utili consigli per cominciare a progettare la tua strategia di Video Marketing.
 
1. Cogli l’attimo
 
Cattura rapidamente l'attenzione degli spettatori mentre stanno scorrendo i loro feed di notizie. Puoi farlo utilizzando filmati stimolanti e d'impatto al primo sguardo e al primo ascolto. Quasi la metà (47%) del valore degli annunci video di Facebook, ad esempio, proviene dai primi tre secondi e solo il 46% degli spettatori guarda un video fino alla fine, secondo i dati forniti da Vidyard. Offri da subito agli spettatori un valido motivo per continuare a guardare.
 
2. Crea conversazioni
 
Il video è un modo efficace per iniziare a dialogare con il tuo pubblico: è qui, tra commenti, post e messaggi privati, che gli spettatori si trasformano in community e quindi in clienti. La soddisfazione del cliente aumenta fino al 20% ed è anche più semplice condurlo nel funnel di vendita verso l’acquisto. Si calcola che grazie ad una buona strategia video le vendite dirette attraverso i social possano aumentare fino al 15%. Mantenere i commenti aperti, rispondere e considerare i feedback degli utenti è il modo ideale per ottenere il coinvolgimento dei fan, ma anche per fugare eventuali dubbi o incertezze sul brand o sul prodotto.

3. Combina video ed email
 
Integrare i video all’interno di altri progetti di comunicazione ti permette di ottenere ancora più risultati attraverso un unico contenuto. L’email marketing funziona ancora molto bene perché raggiunge direttamente le persone, sia da desktop che da mobile. Ma il video può offrire un boost in più anche a questo strumento: in uno studio di eMarketer sui vantaggi dell'uso del video nell'email marketing, il 55% degli intervistati ha dichiarato che l'inclusione di video ha portato a percentuali di clic più elevate e il 41% ha visto un aumento della condivisione includendo video. Per combinare video ed e-mail, aggiungi un pulsante di riproduzione a un fotogramma  statico tratto dal video e collegalo a contenuti ospitati altrove (su Facebook, sul tuo sito web, su YouTube), otterrai facilmente una strategia multicanale efficace. Puoi anche pensare di potenziare la tua newsletter con un invio dedicato proprio ai video, segnalando il contenuto già nell’oggetto della mail. Descrivi le funzioni del prodotto, crea interviste, offri testimonianze, aggiungendo sempre un tocco personale e parlando in modo diretto agli iscritti alla tua newsletter. E includi sempre una call to action per convertire.

Se vuoi aumentare le vendite e stai pensando a una strategia di Video Marketing per farlo, scopri le nostre brand video series.
Angela D'Aprile
Classe 1979, la comunicazione prima che una professione è la mia naturale propensione. Costruire relazioni, creare strategie, unire insieme azioni online/social e offline per il raggiungimento di un obiettivo misurabile è il mio lavoro quotidiano. Dopo numerose esperienze professionali, dal 2014 sono la Communication Manager di Traipler.com.
Ultimi articoli
6 tendenze Video Marketing/Advertising che ci guideranno fino al 2023
Leggi l'articolo
Cosa cercano le persone nei video online?
Leggi l'articolo
Internet Advertising: se sei Millennial e imprenditore la pubblicità è nel tuo DNA.
Leggi l'articolo