Traipler Solutions
12 min
30 Nov 2017
Angela D'Aprile

Video storytelling: quando muore uno spot e nasce una storia vera.

Raccontare una storia, la propria storia, è diventato il segreto per 'entrare in comunicazione' con gli utenti. Ogni brand, ogni azienda sa quanto sia importante mostrare ciò che fa, non più semplicemente esponendo il proprio prodotto al pubblico, ma comunicando i valori e gli obiettivi alla base del suo lavoro. E questo oggi è reso ancora più semplice dal video storytelling. Il successo dei video è dovuto soprattutto a un fattore scientifico: il cervello umano, infatti, elabora le informazioni visive 60 mila volte più velocemente delle parole ed è stato calcolato che un minuto di video equivale più o meno a 1,8 milioni di parole. In questo contesto si inseriscono, poi, le considerazioni del marketing: una campagna basata sui video è in grado di aumentare di ben 6 volte le conversioni, vale a dire le vendite, e fino al 512% il coinvolgimento degli utenti.

 
Da spot a video storytelling, la comunicazione si fa autentica
 
Il segreto per un video di successo è abbandonare il vecchio concetto di spot, come la televisione ci aveva abituato a intendere, per accostarsi ad una comunicazione più autentica, in grado di generare empatia con l’azienda e favorire la nascita di un rapporto di fiducia.
 
Oggi i brand, grazie ai video, possono creare universi narrativi, rappresentazioni visive, sonore e percettive, per emozionare e relazionarsi meglio con il pubblico.
Non si tratta semplicemente di mostrare il prodotto o persuadere un consumatore passivo, perché oggi - complice la disintermediazione dovuta ai social network e ad Internet che permettono a chiunque di ricercare e farsi un’idea, commentare e interagire - il pubblico vuole essere coinvolto, vuole essere partecipe anche dei valori e degli obiettivi di un’azienda.
 
Una storia coerente e ben raccontata, magari attraverso una serie di video che mostrino i diversi aspetti della vita aziendale, le diverse voci al suo interno, le professionalità utilizzate, il valore costantemente introdotto nel prodotto, diventa anche un elemento distintivo sul mercato. Ciò che rende davvero riconoscibile il brand è allora la sua storia, quella che il pubblico ha imparato a conoscere attraverso i video e che è penetrata talmente in profondità a livello emotivo da diventare familiare.
 

 

Mostrare l’identità aziendale con i video
 
Un’identità, insomma, che fa parte anche dell’identità del consumatore, che può così riconoscere il brand, ma anche sentirlo proprio e preferirlo rispetto al competitor. Numerosi studi dimostrano che le decisioni di acquisto sono dettate più dalle emozioni che dalla razionalità e che anche quando pensiamo di agire in modo conscio e consapevole, ci sono suggestioni che agiscono in modo profondo sull’inconscio generando la spinta all’acquisto. L’identificazione nel brand e nei suoi valori è una di queste e i video, sia che esplorino le applicazioni di un prodotto, sia che raccontino la storia dell’azienda o che semplicemente ne mostrino la produzione, sono lo strumento ideale per comunicare tutti questi valori e suggestioni.
 
Hai già iniziato a pensare quello che vuoi comunicare attraverso i tuoi video? Fai scoprire ai tuoi clienti chi sei veramente, racconta la tua storia. Non sottovalutare l'importanza di comunicare con i video, e se vuoi, puoi approfondire qui!
Angela D'Aprile
Classe 1979, la comunicazione prima che una professione è la mia naturale propensione. Costruire relazioni, creare strategie, unire insieme azioni online/social e offline per il raggiungimento di un obiettivo misurabile è il mio lavoro quotidiano. Dopo numerose esperienze professionali, dal 2014 sono la Communication Manager di Traipler.com.
Ultimi articoli
Perché nel 2019 non potremo più fare a meno del Video Marketing
Leggi l'articolo
3 tipologie di video per il tuo Video Content Marketing
Leggi l'articolo
Video Marketing che funziona? 3 regole per non sbagliare.
Leggi l'articolo