Social Video
3 min
25 Jul 2019
Angela D'Aprile

Stabilire obiettivi raggiungibili: i dati di Social Media Marketing da conoscere

I social media offrono una massiccia quantità di dati e trend, ogni elemento è tracciabile e misurabile, sia in fatto di advertising che di traffico organico.
Quando si parla di Social Media Marketing spesso le aziende hanno aspettative irrealistiche sui risultati, perché non partono dai dati prima di stabilire obiettivi raggiungibili
In realtà proprio i social media offrono
una massiccia quantità di dati e ogni elemento è tracciabile e misurabile, sia in fatto di advertising che di traffico organico (cioè non a pagamento). 
 
Ecco quali sono le metriche più interessanti per stabilire obiettivi credibili e non commettere l’errore di sopravvalutare i dati dei social.
 
Costruire una strategia che funzioni significa innanzitutto stabilire metriche misurabili e realistiche, anche e soprattutto se si parla di Video Marketing per i social media.
 

dati trend video marketing e social media
 

5 dati di Social Media Marketing da conoscere

1. "Il 47% dei social media marketer afferma che sviluppare strategie che supportino gli obiettivi aziendali è la loro principale sfida". 
 
Il primo passo per ottenere un vero valore aziendale dal social media marketing è capire esattamente cosa si vuole ottenere. Vuoi più traffico sul sito web? Vuoi generare lead? Ti stai focalizzando sulla brand awareness? (Eh sì, sono cose nettamente diverse.)
Tutte queste sono domande ti aiuteranno a sviluppare la tua strategia.
 
2. "Il 71% dei social media marketer afferma di essere in grado di fornire informazioni sui consumatori grazie ai dati provenienti dai canali dei social media".
 
Tutto ciò che gli utenti fanno sui social crea dati, e quei dati sono il carburante perfetto per quasi ogni aspetto del marketing digitale.
 
È possibile analizzare i dati demografici di un elenco di e-mail attraverso Facebook Audience Insights per comprendere meglio un sottoinsieme di consumatori. Si possono avere dati più chiari sul traffico del sito web installando il Pixel di tracciamento di Facebook e così via.

3. "Il 77% dei consumatori afferma che è più probabile che acquisti da un marchio che segue sui social media".
 
Le persone hanno statisticamente più probabilità di spendere soldi con i marchi che seguono: all’inizio questo era dovuto al fatto che seguire un brand significava vedere i suoi contenuti, ora invece con il declino della copertura organica e l'aumento della concorrenza nei feed, le persone hanno bisogno di entrare in contatto con brand e aziende anche attraverso la pubblicità.
Indipendentemente da questo, le persone acquistano più facilmente da marchi che seguono, poiché li ritengono affini ai propri valori. 
 
4. "Il 50% dei consumatori segue i marchi sui social per conoscere nuovi prodotti o servizi".
 
Un valore chiave del Social Media Marketing è la scoperta del marchio, e una buona parte di persone si connette con i marchi per saperne di più su ciò che hanno da offrire.
La raccomandazione è di comunicare correttamente i valori del brand, dimostrando come l’azienda e i suoi prodotti facilitino la vita delle persone. Più il contenuto sarà basato sul valore ed emozionale, più si entrerà in sintonia con il pubblico target.

5. "Il 45% dei consumatori è più propenso a ricercare un prodotto o un servizio quando i dipendenti di un marchio pubblicano contenuti su quel prodotto o servizio".
 
L’impegno dei dipendenti verso il marchio è un modo efficace per amplificare il brand, specialmente sui social media.
 
I dati suggeriscono che i consumatori prenderanno più in considerazione un prodotto se un dipendente del marchio sceglierà di condividere contenuti correlati.
 
In genere, le persone non sono eccessivamente entusiaste di condividere contenuti "di lavoro" sui propri account social. Quindi, se riesci a far appassionare i tuoi dipendenti e diffondere il messaggio di marca, le opportunità di veder aumentare il numeri di clienti saliranno.

Conclusione
 
Quando si pensa al Social Media Marketing è necessario pensare in ottica di strategia e dunque di medio e lungo periodo. Per potenziarlo e rispondere ai trend sopra riportati, il Video Marketing è sia la soluzione ma anche la strategia migliore per ottimizzare progetti, investimenti e ROI. Realizzare contenuti video one-shot può essere utile nell’ottica di Content Marketing complessivo, ma solo una video strategy declinata nel tempo, nei messaggi, nella creatività, basata anche sulle considerazioni fatte finora sui social media, può garantire risultati sensibili a livello di crescita del business. 
 
Angela D'Aprile
Classe 1979, la comunicazione prima che una professione è la mia naturale propensione. Costruire relazioni, creare strategie, unire insieme azioni online/social e offline per il raggiungimento di un obiettivo misurabile è il mio lavoro quotidiano. Dopo numerose esperienze professionali, dal 2014 sono la Communication Manager di Traipler.com.
Ultimi articoli
Stabilire obiettivi raggiungibili: i dati di Social Media Marketing da conoscere
Leggi l'articolo
Online Advertising: il Video advertising piace perché intrattiene ed è misurabile
Leggi l'articolo
Best practice per i video su Facebook
Leggi l'articolo