Video Marketing per educare e formare il target

Video Marketing Use Case
4 min.
29 Mar 2021
Angela D'Aprile

Video Marketing per educare e formare il target

Il Video Marketing è il Re. Si configura come la soluzione migliore per educare il target, governa dunque ogni strategia di content marketing che abbia come obiettivo quello di formare ed informare gli utenti generando clienti consapevoli, decisi e motivati.
Rendere dinamico, efficace, interessante e accessibile a tutti il lato più tecnico, valoriale e specifico di un brand è la necessità su cui si struttura ogni strategia di  content marketing.
All’interno di un piano editoriale volto ad accompagnare il consumatore attraverso le varie fasi di avvicinamento al marchio, una video produzione professionale riveste un ruolo molto importante.
Attraverso una campagna di video marketing, che faccia del percorso educazionale un punto focale, è possibile catturare l'attenzione e l'interesse del consumatore e aiutarlo a comprendere le proprie necessità in modo da farlo avvicinare al brand e al prodotto in maniera consapevole e sicura.
Informare e formare sono le due pietre miliari del marketing educazionale, sono le due facce di una stessa medaglia ed entrambe permettono di far acquisire al consumatore delle informazioni che lo aiuteranno lungo il processo decisionale fino alla decisione d’acquisto.

Educare, informare e coinvolgere gli utenti. Primo passo verso il successo

I vantaggi di educare i clienti attraverso una campagna di video marketing sono evidenti.
Produrre video per educare i consumatori vuol dire sviluppare principalmente due aspetti:
 - Realizzare video che partendo dal prodotto servizio offerto rispondano alle possibili domande, dubbi, scetticismi, necessità degli utenti;
 - Esplicitare una nuova necessità, far emergere un bisogno latente e non ancora percepito.
Dare risposte o generare nel consumatore nuove domande sono dunque due modi complementari di fare marketing educazionale.
Perché i video educativi prodotti siano efficaci, devono rispondere ad una caratteristica molto importante: non devono essere percepiti dall’utente come video promozionali. Il consumatore deve individuare il contenuto in risposta alle proprie domande e deve vivere l’esperienza come educativa in ogni sua parte. Al termine della fruizione del video il consumatore deve avere acquisito quelle informazioni in più che gli mancavano per portare a termine il proprio processo decisionale.
I contenuti educazionali aiutano il cliente a restringere il campo della scelta e lo aiutano a decidere in maniera consapevole e più veloce. In questo modo il consumatore avrà acquisito fiducia sia nelle proprie capacità decisionali, grazie alle nuove informazioni ottenute, sia nella fonte di tali informazioni, e si sentirà rassicurato.
Le tipologie di video educativi possono essere molte, ed ognuna di esse si colloca in una nicchia del processo di avvicinamento del cliente: dai video tutorial ai video explainer ognuno di essi ha un ruolo chiave nella relazione con il consumatore.