Social Video
10 min
07 Mar 2018
Angela D'Aprile

DIGITAL VIDEO: l’85% delle persone vorrebbe vedere più video pubblicati dai brand

Digital Video? Un trend che continua a crescere. Negli ultimi due anni abbiamo assistito a una grande crescita dei contenuti video nelle strategie di marketing delle aziende. Eppure gli utenti non si accontentano e chiedono sempre più video digitali da guardare e con cui informarsi o intrattenersi, tanto che, secondo l’ultimo report di Wyzowl, circa l’85% delle persone desidera vedere più contenuti video realizzati dai brand.
In particolare, ai consumatori piacciono i video che permettono di apprendere qualcosa, quelli in grado di fornire una gratificazione immediata come i live streaming e quelli in grado di fornire assistenza nel processo decisionale che può portare all’acquisto. Le aziende dovrebbero sfruttare questo gradimento da parte dei potenziali clienti e inserire consapevolmente i contenuti video nella loro strategia di marketing.
Non si tratta, insomma, di sparare nel mucchio, creando contenuti a caso solo per imitare i propri competitor o i colossi dello stesso settore, ma è necessario pianificare una strategia che permetta di comunicare qualcosa del brand, raccontandone la storia in modo strutturato, o fornendo contenuti veramente utili per gli utenti. Una buona strategia di Video Marketing può aiutare l’azienda a crescere, ma è necessario programmare e creare serie di contenuti, come in ogni buona content strategy.

 

Imparare con i digital video

 
Uno dei maggiori vantaggi dei contenuti video è legato alla possibilità di informare ed educare. I brand ora possono comunicare un messaggio in modo chiaro e conciso, attraverso lo strumento immediato del video.
 
Sempre secondo la ricerca di Wizowl, il 95% degli intervistati ha guardato un video esplicativo per saperne di più su un prodotto o servizio.
I consumatori, infatti, vogliono avere accesso a informazioni aggiuntive con il semplice tocco di un pulsante e il contenuto video consente di fare proprio questo. Soddisfatti dal contenuto, gli utenti potranno impegnarsi ulteriormente con il marchio, iscrivendosi al canale su YouTube o seguendo il brand sui social.
 
Cosa significa questo ulteriore passo? Innanzitutto poter continuare a comunicare con i propri potenziali clienti anche dopo la visione del singolo video, quindi costruire una relazione che porterà più facilmente alla conversione.

 

Digital Video è anche live!
La diretta video per rispondere alle domande degli utenti

Grazie alle nuove tecnologie siamo ormai abituati a ricevere risposte immediate a qualsiasi bisogno: quello di informazione viene soddisfatto semplicemente digitando una domanda su un motore di ricerca; quello di comprare sparisce nel tempo di un clic su un eCommerce; quello di entrare in contatto con altre persone è gratificato dal like sotto un post di un amico di Facebook.
 
Così anche i video possono contribuire a soddisfare questa necessità di immediatezza: una sessione in diretta di Question&Answer o un webinar per la diffusione di uno specifico contenuto, sono solo una delle possibilità.
I video di Facebook, ad esempio, ricevono in media il 135% in più di copertura organica rispetto a una foto, mentre secondo il 73% dei marketer B2B il video ha un impatto positivo sul ROI. Il contenuto video, inoltre, consente anche al consumatore di connettersi con il marchio a livello personale, evocando emozioni.
 
L’importanza del video per costruire relazioni

Anche se il Content Marketing è diventato una specie di mantra negli ultimi anni, ai consumatori più che leggere testi (magari anche approfonditi e ricchi di informazioni) piace essere stimolati visivamente. Con questa stessa osservazione possiamo spiegarci anche il successo di canali come Instagram, che sono letteralmente esplosi negli ultimi anni.
 
Oltre a scrivere quindi, il video consente di aggiungere elementi visivi (e per di più in movimento) al messaggio aziendale. In un video non parliamo più solo di comunicare ma di raccontare. L’audio, infine, contribuirà a rendere ancora più memorabile l’esperienza della visione.
 
Fornendo ai consumatori contenuti video, i brand dimostrano di voler aiutare il loro pubblico, fornendo soluzioni ai loro problemi, intrattenendoli e costruendo una connessione emotiva online. Il video consente al consumatore, dall’altro lato, di accedere ai valori propri del marchio.
 
Quando una video strategy è capace di esprimere tutto il suo potere di coinvolgimento, il pubblico troverà un contenuto utile e interessante, mentre l’azienda costruirà i primi passi di una relazione duratura con i suoi clienti. Tutto sta a muovere i primi passi o a cominciare a raccontarsi in video.  Scopri di più! 
Angela D'Aprile
Classe 1979, la comunicazione prima che una professione è la mia naturale propensione. Costruire relazioni, creare strategie, unire insieme azioni online/social e offline per il raggiungimento di un obiettivo misurabile è il mio lavoro quotidiano. Dopo numerose esperienze professionali, dal 2014 sono la Communication Manager di Traipler.com.
Ultimi articoli
Programmatic Adv e Digital Video stanno cambiando la televisione
Leggi l'articolo
Mercato Musicale e Video Marketing: la musica che si guarda nuova frontiera per la promozione dei brand.
Leggi l'articolo
Guardare non basta più. “Il mese del marketing”, “Eroica”, “Immaginazione” e molto altro
Leggi l'articolo