>

Video Marketing Industries

Torna alla home

Strategie di Video Marketing applicate al settore delle telecomunicazioni

Quando il settore delle telecomunicazioni si affida a serie strategie di video marketing, la comunicazione, diretta e coinvolgente, arriva là dove deve arrivare riuscendo sempre a raggiungere gli obiettivi prefissati.
Le nuove forme di comunicazione e le nuove strategie di marketing non possono più prescindere da una seria produzione video per veicolare le informazioni utili ai consumatori nel loro processo decisionale. Per incidere in maniera significativa sul Consumer Decision Journey è infatti necessario parlare la medesima lingua dei propri utenti e rivolgersi loro con mezzi che essi riconoscano e di cui riescano a fruire facilmente e, nel panorama attuale, nulla più di un video soddisfa questa necessità.
Il clima culturale è radicalmente cambiato e la comunicazione è nettamente virata da una comunicazione basata su testi scritti o su immagini verso una effettuata attraverso la realizzazione di video.
Le statistiche spiegano bene questo fenomeno mostrando come la sempre maggiore diffusione di sofisticati dispositivi mobili e l’accesso sempre più ampio alla rete grazie al miglioramento delle connessioni, abbiano modificato la velocità delle informazioni e la soglia di attenzione degli utenti. Secondo una ricerca di Google, la soglia media di attenzione è scesa dai 12 secondi del 2000 a soli 9 secondi nel 2019 e questo spiega molto bene per quale motivo l’utilizzo di video sia diventato fondamentale all’interno di una strategia di marketing.
Un video è più incisivo, si ricorda meglio, si fruisce senza fatica e in pochi secondi racchiude più informazioni che in qualsiasi testo scritto.  
Per questo motivo il mercato delle telecomunicazioni, adeguandosi alle tendenze del mercato, ha iniziato a fare uso di una seria produzione video all’interno delle proprie campagne.
Vediamo alcuni esempi di come sia stata implementata con successo.

British Telecom. Storytelling e innovazione per una comunicazione emozionale e coinvolgente.


Un esempio di campagna di video marketing efficace e coinvolgente è stata quella messa in atto dalla British Telecom. Con un sapiente utilizzo di uno storytelling emozionale, per i 20 anni della società, è stata creata una serie di video dal forte impatto volti ad aumentate la fiducia nel marchio.
La campagna è stata introdotta da un primo video, un vero e proprio mini-film, chiaro omaggio a Dickens di The Tale of Two Cities, in cui la narrazione ben orchestrata trasporta il pubblico in una società apparentemente distopica, in cui una ragazza, voce narrante, viaggia attraverso due mondi coesistenti in cui l’accesso alla rete è la discriminante. Il monologo, fatto di opposti sapientemente intrecciati, è un inno alle possibilità che i ragazzi hanno davanti, grazie alla tecnologia che l’azienda mette loro a disposizione. L’accesso alla tecnologia può dare forma ad un futuro migliore, è il messaggio del film.
Questo primo video è seguito da altri in cui, in maniera coinvolgente, sono narrate le storie vere di successo di ragazzi che, grazie alla tecnologia, sono riusciti a superare ostacoli e vincere le loro sfide.
La campagna, nata come spot televisivo, è stata trasmessa anche attraverso i social per veicolare una nuova brand identity che trasportasse la BT nell’era digitale. L’azienda si presenta come il sostegno necessario per superare i limiti, rompere le barriere e dare forma ad un nuovo futuro.
Un messaggio chiaro e positivo per dare una nuova forma alla comunicazione dell’azienda che si è contemporaneamente impegnata in un ambizioso programma volto a fornire competenze digitali a più di 10 milioni ragazzi.
La campagna è stata lanciata nel corso di un evento allo stadio di Wembley che ha visto una impressionante coreografia realizzata con ben 160  droni che è entrata nel Guinness dei primati come il più grande show di droni mai realizzato in un ambiente chiuso, in una celebrazione della nuova direzione presa dall’azienda e del suo impegno nei riguardi della tecnologia e della formazione digitale.

Tim a Sanremo 2017. Quando un’azienda di telecomunicazioni sponsorizza un evento.


Un altro esempio di campagna di video marketing di grandissimo successo, abbinato ad una strategia omnicanale, è quello della sponsorizzazione TIM per il festival di Sanremo 2017.
Con un grande sforzo creativo è stata organizzata una campagna video che, puntando sulla voce di Mina e sulle ipnotiche movenze del ballerino Sven Otten, ha portato Tim in vetta alle ricerche online e ai trend su Twitter.
La campagna video, appoggiata da una innovativa strategia social, ha generato numeri sorprendenti:
I quattro spot messi in onda dalla Tim durante la diretta hanno totalizzato 4,6 milioni di visualizzazioni e 124 mila interazioni,
Il ritorno virtuale di Mina a Sanremo ha raggiunto in media 1,9 milioni di utenti grazie alle condivisioni online e ai 376 articoli scritti sulla stampa
Il canale social su cui si è giocata la partita delle condivisioni è Twitter, con il 97% del traffico interessato al festival e oltre 2 milioni e mezzo di tweet
Lo spot, grazie alla musica e alle movenze di Sven Otten, è diventato presto virale generando più di un milione e mezzo di visualizzazioni e generando un indotto di commenti, imitazioni e parodie che hanno riempito il web per un lungo periodo rilanciando ogni volta l’immagine dell’azienda in un vero e proprio tormentone. Con la sapiente call to action “Balla con Tim” l’azienda ha saputo sfruttare al meglio anche i video user generated in una strategia completa e ben orchestrata riuscendo ad ottenere circa 200000 visualizzazioni solo sui video generati dagli utenti.
la Tim ha rilanciato la propria immagine puntando sulla sponsorizzazione unica di un evento dal grande potere mediatico ma ha giocato spostando l’attenzione sui diversi canali in modo da poter raggiungere più pubblico possibile e mantenere viva l’attenzione anche quando la diretta del festival fosse terminata.
I vantaggi di un approccio di questo tipo sono innegabili e rendono una strategia di marketing che faccia uso di video, sia promozionali che generati dagli utenti, una strategia vincente anche sul lungo periodo e che trascende i tempi dell’evento live generando un altissimo engagement.

Christian Muolo

Mercati, economia, marketing e management, sono aspetti che da sempre mi affascinano. Dopo 3 anni di lavoro nel settore luxury vivendo tra Caraibi, Londra, Dubai e Creta, nel 2011 torno in Italia come National Key account L’Oreal Italia, settore farma. Nel 2013 io e i miei due soci fondiamo Traipler.com di cui oggi sono Marketing & Sales Director.

Consigliati per te