>

Video Marketing Industries

Torna alla home

Il Mercato Travel ripartirà dal Video Marketing

Una comunicazione efficace e moderna non può prescindere dal video marketing in nessun settore. Il settore dei viaggi e del turismo non fa eccezione e, sempre più, si trova a dover veicolare i propri contenuti attraverso nuove e moderne forme comunicative.
Questo vale in linea di massima, ma oggi? Adesso?

Il 2020 è stato l'anno peggiore nella storia del turismo con una perdita stimata di $ 1,3 trilioni di valore, e c'è poco ottimismo sul fatto che le cose riprenderanno nel 2021. Secondo un sondaggio Qrt9s0, la maggior parte degli esperti di viaggi non si aspetta un ritorno ai livelli pre-pandemia prima del 2023. Seppure sia stato fatto di tutto per rendere sicuri i viaggi in sé, è chiaro che ogni paese sta mettendo in atto restrizioni indispensabili per la sicurezza di ciascuno il che rende difficili gli spostamenti all'interno dei territori regionali e nazionali, per non parlare di quelli internazionali. Test anti Covid, tracciabilità, patente di immunità, sono tutti strumenti essenziali per promuovere viaggi sicuri e prepararsi alla ripresa del turismo una volta che le condizioni lo consentiranno, ma i tempi sono inevitabilmente lunghi e tutto il comparto è a rischio. Quello che è doveroso fare però è prepararsi e lavorare sulle stagioni in cui il virus si indebolisce un po' favorendo una timida ripresa.

travel marketing, marketing travel,


Nell'attesa che l'intero comparto riparta, vediamo perché il video marketing era ed è lo strumento di comunicazione da cui e con cui ripartire. Qualsiasi sarà il piano di ciascun attore del settore, a guidare il piano di content marketing ci sarà di certo una produzione video.

Dove ci eravamo lasciati pre-pandemia:
 - Ben il 79% di chi doveva organizzare un viaggio utilizzava YouTube per guardare video utili alla propria esperienza.
 - Il 66% di chi decideva di fare un viaggio guardava video online.
 - Il 65% delle persone che dovevano partire guardava video per scegliere la destinazione.
 - Il 54% di loro utilizzava i video per scegliere dove alloggiare.
Se ne deduce, a ragione, che più di altri settori quello del turismo abbia sempre puntato su valide strategie di video marketing. Molte realtà si sono nel tempo adeguate ed hanno implementato convincenti campagne pubblicitarie per coinvolgere un pubblico interessato e attrarre turisti.
Vediamo adesso alcuni interessanti esempi di campagne ben sviluppate che hanno portato ottimi risultati e che di certo ne porteranno ancora. 

I Grigioni. Quando il video marketing incontra metodi non convenzionali di Guerrilla marketing il successo è assicurato.

Un mirabile esempio di video marketing e di guerrilla marketing è quello messo in atto dall’ente del turismo dei Grigioni.
Con l’obiettivo di avvicinare alla regione un turismo locale, è stato messo nella stazione di Zurigo, dalla quale partono i treni per i Grigioni, un cartellone interattivo collegato ad una località amena sulle montagne della regione.
Da questo cartellone un uomo in abiti tipici chiamava i passanti intavolando con loro una conversazione con lo scopo di invitarli da lui sulle montagne. La particolarità del tutto era la velocità con cui i passanti avrebbero dovuto decidere: il biglietto che veniva loro offerto sarebbe stato valido solo nelle seguenti 24 ore. Alcuni dei passanti, stupiti, hanno accettato l’offerta e, saliti su un treno, si sono trovati sui monti dove sono stati accolti dalla semplicità e dalla gentilezza tipiche della regione.
Tutta l’operazione, ripresa in un video, è diventata un coinvolgente ed interessante spot pubblicitario per la regione. Molti i punti a favore di questa iniziativa che ha saputo trasmettere molto bene il messaggio ad un pubblico molto ampio. Il video è stato pubblicato sul canale YouTube della regione, sulla pagina Facebook e sul suo canale Google + e ha generato molte interazioni.
La stessa resa video di tutta l’operazione è stata molto interessante perché ha saputo rendere, senza calcare la mano, il forte contrasto tra la quiete e la bellezza della natura nei Grigioni e la realtà quotidiana di una stazione ferroviaria metropolitana, un confronto a tutto vantaggio delle montagne!



Inspired by Iceland. Quando l’Islanda ha risollevato le sorti del turismo nella regione con una campagna di video marketing.


Per incrementare l’interesse del turismo nella regione l’Islanda ha, nel 2011, avviato una interessante campagna di video marketing.
Pensata per attrarre giovani ed intraprendenti millennial, questa campagna si discosta considerevolmente dalle canoniche pubblicità di viaggio. È stata così creata una call to action per generare tanti reali ambasciatori entusiasti della regione. Con sponsor di calibro, come Viggo Mortensen, Eric Clapton e Stephen Fry, sono riusciti a coinvolgere un numero importante di piccoli testimonial che, lieti di dare il proprio contributo, hanno reso questa campagna memorabile. Una grande quantità di islandesi hanno raccolto la chiamata alle armi e hanno diffuso sui social le loro storie e la loro preziosa visione dell’isola. Una campagna di grande successo: basti pensare che solo alla fine della prima giornata aveva totalizzato complessivamente un milione e mezzo di interazioni.
In aggiunta furono posizionate delle webcam per trasmettere in diretta streaming quello che accadeva nelle più iconiche località dell’isola ed è stato organizzato un concerto dato in diretta streaming. I risultati sono stati eccellenti sia in termini di ritorno sull’investimento che in termini di durata del battage e di diffusione dei contenuti: il canale YouTube dell’operazione “Inspired by Iceland” è ancora attivo e ha superato ampiamente i 32 milioni di visualizzazioni. Va anche considerato che, secondo le analisi effettuate sul target di riferimento, la campagna ha generato un aumento del 164% delle ricerche su Google del termine “Islanda”. Prova che una strategia di video marketing ben congegnata è garanzia di successo per qualsiasi realtà.



Cabras, la promozione video per un paese della Sardegna.

Passiamo adesso ad esaminare una realtà a noi più vicina e una campagna di video marketing recente. In seguito alla sospensione del turismo dovuto al lock-down causato dal Covid-19 il paese sardo di Cabras ha commissionato e fatto realizzare una suggestiva campagna video, per incentivare una ripresa dei viaggi nella regione.
Un bellissimo video realizzato da un giovane e talentuoso regista locale, mostra le bellezze dell’isola, fatte di paesaggi brulli, mare cristallino e spiagge bianche. Il tutto raccontato da una voce narrante fiera e pulita.
Il video, con una carrellata di immagini dei più bei luoghi della regione raccontati con partecipazione, termina con un invito: “questa è la mia casa ma può essere anche la tua” mostrando l’ospitalità calda e semplice della regione.
In questo caso il video, caricato sul canale YouTube di Cabras, ha raggiunto in un mese più di 19.000 visualizzazioni staccandosi notevolmente dai risultati di tutti gli altri video caricati sullo spesso canale i quali, messi insieme, non superavano le 4000 visualizzazioni. 

Una produzione video era e sarà il miglior modo per raccontare i territori, e se prima i video dovevano solo mostrare e coinvolgere, ora devono arrivare dritto al cuore per restituire a tutti il coraggio della scoperta, il desiderio di partire, il coraggio di riprendere la vita di prima, anzi, meglio di prima.





Angela D'Aprile

Classe 1979, la comunicazione prima che una professione è la mia naturale propensione. Costruire relazioni, creare strategie, unire insieme azioni online/social e offline per il raggiungimento di un obiettivo misurabile è il mio lavoro quotidiano. Dopo numerose esperienze professionali, dal 2014 sono la Communication Manager di Traipler.com.

Consigliati per te