Business & Industrial Video Marketing. Dati e trend B2B.

Video Marketing Industries
4 min.
31 Mar 2021
Christian Muolo

Business & Industrial Video Marketing. Dati e trend B2B.

Il Video Marketing è uno strumento di grande efficacia per il settore business e industrial. Motivi di successo, trend di mercato e statistiche lo indicano quale strumento estremamente efficace soprattutto perché capace di adattarsi e declinarsi facilmente e in modo strategico per un mercato dinamico e in continua evoluzione.

Il video marketing al servizio del B2B si è, negli ultimi anni, rivelato uno strumento potente che, quando ben applicato, ha portato a risultati eccellenti.
In un mercato difficile e specifico come il Business to Business, in cui i processi di acquisto sono motivati in maniera differente rispetto al Business to Consumer, le aziende hanno dovuto trovare un nuovo modo di comunicare con gli acquirenti per vincere la concorrenza e indirizzarli verso un acquisto.
Il mercato B2B è un mercato più complesso del B2C, gli acquisti seguono un’ottica razionale e l’istinto o l’emozione giocano un ruolo decisamente inferiore. Spesso si tratta di acquisti decisi collegialmente da un team di persone e la sfida dei marketers è quella di riuscire a parlare in maniera efficace a tutte le differenti figure professionali che prendono le decisioni di acquisto.
In un’era in cui la grande disponibilità di prodotti dalle caratteristiche simili rende sempre più difficile emergere, le aziende hanno dovuto rivoluzionare il loro modo di comunicare trovando modi sempre più creativi e coinvolgenti per parlare a quanti, all’interno delle aziende, prendono le decisioni di acquisto.
In questa ottica le strategie di content marketing che si affidano alla produzione video per comunicare rivestono un ruolo di grande importanza. Dati alla mano, è evidente come implementare una corretta strategia di comunicazione video rappresenti un punto di svolta nella vita di ogni azienda.
Le statistiche non mentono. Vantaggi di una strategia di content marketing attraverso i numeri.

Nulla più dei dati statistici rende chiaro come il fenomeno dell’utilizzo del video marketing sia in crescita e sia diventato un elemento cruciale all’interno delle campagne B2B.
La crescita della produzione e della fruizione di video online è un dato assodato nei trend degli ultimi anni. In ogni settore la fruizione di video, anche attraverso mobile, ha assunto proporzioni indicative di un fenomeno in costante aumento ed il settore B2B ed industrial non fanno eccezione:
 - I video sono ormai il più comune formato di condivisione di contenuti
 - L’87% dei video marketers sostiene che l’uso di video ha incrementato il traffico sui propri siti web.
 - L’80% dei marketers afferma che l’utilizzo di video ha portato ad un incremento delle vendite.
 - Secondo le statistiche Google legate al mercato B2B il 70% degli acquirenti utilizza video all’interno del proprio percorso di ricerca che precede l’acquisto.
 - Secondo le statistiche di Hubspot, il 74% degli acquirenti del mercato B2B consulta i video prodotti dalle aziende.
 - Secondo una ricerca dell’osservatorio Marketing B2B 2017 in Italia il 50% degli intervistati avrebbe incrementato i propri investimenti per la produzione di video.
Ne emerge, per il settore B2B, un panorama del tutto in linea con i trend di mercato generali.
In una società in cui la comunicazione video diventa sempre più importante, a discapito delle altre modalità di comunicazione, una campagna di marketing non può prescindere da una buona produzione video che sia attenta ai contenuti ed integrata in una strategia di ampio respiro che tenga conto del consumer journey dei propri clienti.

Contenuti video dedicati. Parlare ai diversi soggetti interessati al processo di acquisto.

Il mercato B2B è un mercato differente rispetto al B2C e differenti devono essere le strategie di video marketing ad esso associate. Il marketing industriale, o B2B, si occupa delle strategie di vendita di beni o servizi tra aziende. Gli attori di questo tipo di marketing sono, imprese o enti pubblici e non singoli consumatori. Le dinamiche decisionali e di acquisto seguono pertanto regole differenti.
Non si possono applicare al B2B le stesse regole del marketing B2C. Partendo dal processo decisionale, nell’ambito di una corretta strategia di content marketing, è necessario individuare l’attore o gli attori del processo e parlare loro con un linguaggio appropriato e veicolando messaggi efficaci.
In un contesto B2B le decisioni vengono spesso prese in maniera collegiale coinvolgendo più figure professionali le quali, in maniera autonoma, si informano per poi confrontare le informazioni ottenute prima di decidere per l’acquisto.
Una strategia efficace sarà differenziare i messaggi ed i video prodotti per intercettare i diversi attori del processo decisionale con contenuti mirati in modo da catturare la loro attenzione singolarmente.
Va da sé che, per mettere in atto una campagna segmentata e indirizzata alle diverse figure professionali interessate nel processo di acquisto, è necessario uno studio preliminare su quali siano queste figure professionali.
Una ricerca delle buyer persona, alle quali parlare con modalità consone, sarà uno step fondamentale per mettere in atto una campagna B2B che sia efficace e di successo.

Social media e video per il settore B2B.


Anche per il settore B2B uno dei canali privilegiati per veicolare i contenuti delle campagne di video marketing sono i social media.
La crescente importanza dei social nel moderno panorama della comunicazione online rende questo mezzo uno strumento fondamentale per la diffusione del messaggio di una qualsiasi campagna.
Le diverse piattaforme aiutano le aziende ad accrescere la loro brand awareness, e la facilità con la quale i contenuti video sono attraverso esse veicolati grazie allo streaming online, le rende un formidabile strumento comunicativo dal quale le aziende non possono prescindere.
Secondo il Social Media Marketing Industry Report del 2018:
 - Molti acquirenti del settore B2B utilizzano i social media come parte integrante delle ricerche che precedono gli acquisti.
 - I video generano il 1200% in più di condivisioni rispetto ad un testo scritto o alle infografiche.
 - L’87% dei marketers trova utili le strategie video adottate su Linkedin.
 - L’85% dei marketer ha pubblicato video contenuti su YouTube
 - Il 79% dei marketer ha pubblicato video su Facebook
Questi dati, del tutto in linea con i dati analoghi del mercato B2C, sono indicativi di quanto una strategia di video marketing applicata ad una buona social media strategy sia il segreto di successo per molte aziende Business & Industrial B2B grazie alla facilità di penetrazione dei video veicolati attraverso i canali social.

Christian Muolo
Mercati, economia, marketing e management, sono aspetti che da sempre mi affascinano. Dopo 3 anni di lavoro nel settore luxury vivendo tra Caraibi, Londra, Dubai e Creta, nel 2011 torno in Italia come National Key account L’Oreal Italia, settore farma. Nel 2013 io e i miei due soci fondiamo Traipler.com di cui oggi sono Marketing & Sales Director.
Consigliati per te