>

Video Marketing Industries

Torna alla home

Automotive Video Marketing | Case study Best practice


L’utilizzo delle nuove tecniche di video marketing applicate al settore automotive ha sempre generato delle campagne di grande effetto e successo.
Il video marketing inserito in una efficace content strategy ha dato il meglio di sé applicato al settore automobilistico che prima, e meglio di altri settori, ha compreso l’importanza della comunicazione online e della narrazione video per trasmettere informazioni ai consumatori.
Il panorama delle campagne online di successo è ampio e variegato e diverse case automobilistiche si sono distinte per l’utilizzo intelligente e competente dei nuovi strumenti di comunicazione.
Uno studio accurato ed una informazione seria è alla base del successo di molte campagne che hanno preso il via dall’analisi preliminare del mercato, dei gusti e delle abitudini dei consumatori identificando il target di riferimento e parlando ad esso. Una strategia che supera i classici spot pubblicitari grazie alla realizzazione di video dal grande impatto visivo ed emotivo che, distribuiti online, hanno generato contatti, visualizzazioni e conversioni. E tutto questo, con la pandemia, ha confermato la sua validità: i brand automotive hanno continuato a produrre campagne e progetti di video marketing che tenessero alto il valore e i valori identitari del brand riuscendo ad accompagnare il target di riferimento in quello che sarà ricordato come uno dei periodi più duri della storia dell'uomo. Abbiamo visto in questi mesi video emozionanti, empatici, coinvolgenti, alcuni mostravano le auto solo per pochi secondi, il centro di tali produzioni non sono stati i prodotti (le auto), ma chi le auto le guida, le anima, le vive.

La pandemia non è sempre stata nella nostra quotidianità. Vediamo adesso alcuni esempi di campagne di successo che, attraverso le giuste strategie di marketing hanno portato grandi vantaggi in era pre-covid.

Case study BMW

La BMW, in una eccellente campagna di video marketing, ha lanciato in Canada la nuova serie M ottenendo un grande successo.
Questa campagna si inserisce e cavalca l’onda del successo delle precedenti campagne BMW e si rivolge ad un pubblico più specifico con il chiaro intento di aumentare le vendite generando un importante impatto sull’audience giusto. A questo scopo la BMW ha realizzato dei video teaser definendo target specifici di consumatori per rivolgersi ad essi. Ha così creato una base utenti altamente in target già prima del lancio della campagna utilizzando i dati ricavati dai teaser rilasciati su YouTube. Al momento della pubblicazione del video e della release della macchina, il pubblico giusto era pronto e disponibile ad apprezzare e condividere generando dei grandi risultati.
Come risultato di tutto lo sforzo preliminare e della condivisione social stimolata da tale lavoro, il nuovo video della BMW è diventato in brevissimo tempo il più guardato tra i video automotive canadesi con più di 7 milioni di visualizzazioni dopo pochi mesi ed il Canada è diventato il maggior mercato per la BMW con un incremento di vendite della serie M del 221%.
Questa campagna è un esempio di come lo sforzo preliminare di creare un pubblico in target, con la realizzazione di video e di post social, generi degli innegabili vantaggi al momento del lancio del prodotto sul mercato.
Un lavoro preliminare ed uno studio che dimostrano come l’analisi dei dati e del mercato, applicata ad una buona campagna di video marketing, siano la risposta giusta alle nuove dinamiche di un mercato sempre più complesso e di difficile comprensione.




Mustang

Altro esempio di campagna pubblicitaria di video marketing che ha colto nel segno generando un buon ritorno sull’investimento è la campagna della Mustang “Speed Date”.
I creativi che l’hanno ideata hanno giocato con il cliché che la donna non sappia guidare realizzando un video con telecamera nascosta in cui diversi uomini, ad uno speed date con una stunt driver professionista in incognito, sperimentano le sue abilità di guida dopo essersi offerti di guidare pensando che lei non ne fosse capace.
La campagna è diventata presto virale totalizzando in poco tempo quasi 13 milioni di visualizzazioni diventando il più visto video su YouTube tra quelli realizzati dalle aziende automobilistiche. Il rigetto degli stereotipi e lo humor sotteso al video hanno decretato il successo della campagna.
Per far apprezzare la manovrabilità ed il controllo della macchina hanno scelto una donna, esperta guidatrice ed in pieno controllo della situazione giocando sulla sorpresa degli uomini seduti al suo fianco.
Questa campagna è stata un grande successo: rigettando in toto gli stereotipi di genere legati alla guida, è stata apprezzata dalle donne così come dagli uomini raggiungendo una fetta di pubblico ampio e nuovo proprio perché slegato dai canonici schemi del target delle auto sportive. Parlando di risultati a lungo termine appare chiaro come la Mustang abbia deciso di ampliare la propria base di utenti dialogando in maniera efficace con il pubblico femminile.
Con questa campagna la Mustang, marchio di proprietà Ford, ha aperto la strada ad una nuova linea narrativa parlando ad un pubblico molto più ampio in una precisa scelta di campo.



Ford True View

Ultimo, ma non meno importante esempio di come una seria campagna di content marketing che implementi una strategia di video marketing sia una soluzione efficace per le aziende del settore automotive è la campagna “TrueView” su YouTube realizzata dalla Ford.
Partendo dai dati delle ricerche dei consumatori, la Ford con il gruppo di creativi a cui è stata affidata la campagna, ha prodotto cinque video con l’obiettivo di capire cosa cercassero i clienti.
Una ricerca sulle domande frequenti degli utenti su Google ha fatto capire quali fossero le maggiori preoccupazioni dei consumatori al momento di acquistare una vettura. A questo punto si è dato il via ad una maratona per realizzare video da lanciare sui cinque più importanti mercati in Europa e valutare l’andamento delle singole campagne. I team creativi di Gran Bretagna, Francia, Italia, Spagna e Germania si sono cimentati con la realizzazione di un video in 48 ore da pubblicare su YouTube con l’obiettivo di aumentare le visite in concessionaria, uno dei punti dolenti per gli acquirenti.
Individuando i problemi che gli utenti trovavano al momento di dover acquistare un’auto, la Ford ha realizzato dei messaggi mirati che hanno portato ad un aumento della brand awareness e della fiducia dei consumatori nel marchio.
Come risultato si è avuto un aumento del 25% per quanto riguarda il ricordo degli annunci e, per tre dei team creativi, quelli di Francia, Spagna ed Italia, si è avuto un ottimo incremento per quanto riguarda la considerazione del brand.
Si tratta della prova che una campagna di video marketing attenta alle esigenze del consumatore e ad esse rispondente è una garanzia di sicuro successo.

JEEP

Su questa case study non ci dilunghiamo troppo, ci abbiamo lavorato personalmente, con entusiasmo e partecipazione, in pieno lockdown, in pieno smartworking, quando i primi giorni era tutto sottosopra. Abbiamo pensato per Jeep una produzione video Narrative Video che abbiamo realizzato in collaborazione con Publicis Sapient, intitolata "Italy from a Window", in cui lo spettatore percorre da Nord a Sud tutti i luoghi più belli d’Italia a bordo della sua gamma di SUV, continua a viaggiare pur non potendolo fare, ma intanto, scopre luoghi nuovi e sogna di poterli raggiungere, quanto prima, con una Jeep. Maggiori dettagli sul progetto di Video Marketing Automotive realizzato per Jeep qui: https://traipler.com/it/industries/autos-vehicles


Angela D'Aprile

Classe 1979, la comunicazione prima che una professione è la mia naturale propensione. Costruire relazioni, creare strategie, unire insieme azioni online/social e offline per il raggiungimento di un obiettivo misurabile è il mio lavoro quotidiano. Dopo numerose esperienze professionali, dal 2014 sono la Communication Manager di Traipler.com.

Consigliati per te