Corso per Videomaker - Attrezzatura Video | Traipler Academy Corso per Videomaker - Attrezzatura Video | Traipler Academy

THE BEST VIDEO EQUIPMENT

  • 6379
  • THE BEST VIDEO EQUIPMENT
  • 119

THE BEST VIDEO EQUIPMENT

Conoscere gli strumenti del mestiere

Diventare Videomaker - Attrezzatura per Videomaker

Un Corso per Videomaker, per diventare videomaker di successo, per conoscere tutte le attrezzature del mestiere.
11 lezioni che passo dopo passo spiegheranno cosa è necessario avere e saper usare, su un set e in studio, in pre e post produzione. Obiettivi, parametri di ripresa, esposizione, camere e inquadrature, luci, tecniche di timelapse, filtri, fino all’archiviazione ottimale del materiale video. Come pianificare, organizzare e gestire un set video.
Un Corso per Videomaker che desiderano puntare su competenze professionali, conoscere nel dettaglio le attrezzature del mestiere e imparare ad usarle, acquisendo competenze ampie, dalla tipologia di strumenti al loro specifico utilizzo sul set, alle riprese.


Lezioni del corso:

  • Lezione 1 R. ANDREAUS – Formati, codec, campionamento e terminologia tecnica legata al file.

    File e terminologia legata alla codifica e compressione video. Definizione di cosa sia un formato e quali siano gli elementi che lo determinano: risoluzione, rapporto di forma, codec, compressione, fps, campionamento colore, bitrate.

  • Lezione 2 R. ANDREAUS – Obiettivi: Lunghezza focale, luminosità, costruzione. L’obiettivo giusto per la ripresa. Schiacciamento dei piani.

    Obiettivi, cos'è la lunghezza focale e la luminosità, come questi valori siano legati al tipo di immagine ottenibile e come si debba ragionare in termini di schiacciamento dei piani in relazione alla distanza di ripresa.

  • Lezione 3 R. ANDREAUS – I parametri di ripresa. Tempo, diaframma, ISO/gain.

    Esposizione, parametri che ci permettono di gestirla e come questi influenzano l'immagine: tempo, diaframma, sensibilità. Motion blur, profondità di campo e rumore.

  • Lezione 4 R. ANDREAUS – Esposizione e uso degli strumenti. Esposizione con logaritmiche.

    Come valutare l’esposizione e come usare il waveform monitor, il grigio medio, l’istogramma, il false color e la zebra. Come sfruttare e settare al meglio tali strumenti.

  • Lezione 5 R. ANDREAUS – Messa a fuoco. Accessori e tecniche. AF. Il sensore e la demosaicizzazione.

    Come gestire al meglio la messa a fuoco sfruttando accessori quali il follow focus e strumenti come il peaking. Autofocus: autofocus a contrasto e autofocus a rilevamento di fase. Sensori: la differenza tra global shutter e rolling shutter ed effetti in fase di ripresa.

  • Lezione 6 R. ANDREAUS – Bilanciamento del bianco. Qualità del sensore (gamma dinamica, s/n, etc). Profili logaritmici.

    Gestire e scegliere le camere (una o più). Bilanciamento del bianco, di Kelvin, di gamma dinamica e rapporto S/N e di profili logaritmici. Settare il bilanciamento del bianco, cosa si intende per "logaritimica", come esporre correttamente i profili log presenti in molte camere.

  • Lezione 7 R. ANDREAUS – Composizione inquadrature, ritmo. Logica dei movimenti di camera.

    Tipologia e nomenclatura delle inquadrature, delle regole di composizione e dei movimenti di camera. La regola dei terzi, le simmetrie centrali, la scelta del punto di ripresa, come il ritmo può cambiare la scelta compositiva e come sfruttare al meglio i movimenti di camera.

  • Lezione 8 R. ANDREAUS – Tipologia di luci e modificatori

    Luci sul set: tipi di luce, come gestire i modificatori e delle differenze tra le varie tipologie di lampade in commercio. Come gestire gelatine e sorgenti di luce.

  • Lezione 9 R. ANDREAUS – Timelapse

    Come creare un timelapse: scelta del metodo, impostazione della fotocamera, uso di accessori, creazione del timelapse attraverso software dedicati.

  • Lezione 10 R. ANDREAUS – Filtri e difetti degli obiettivi

    Difetti degli obiettivi e dei filtri da usare durante le riprese. Cos'è la vignettatura, l'aberrazione cromatica, la distorsione, la diffrazione e i flare (e loro applicazione creativa). Uso dei filtri: filtro ND, filtro digradante, filtro polarizzatore.

  • Lezione 11 R. ANDREAUS – Timelapse parte 2. Copia, backup e archiviazione. Tipologia di schede e hard disk.

    Ripresa e conclusione dell'argomento timelapse. Come organizzazione l'archivio e gestire i backup. Caratteristiche dei supporti di memorizzazione (hard disk meccanici e allo stato solido, schede di memoria) e dei tipi di connessioni possibili con le unità di storage.